Equo e di Più

11
Apr

Equo e di Più

La mia storia parte da lontano, da quando, tanti anni fa, andai a fare volontariato in Amazzonia.

Inizialmente prestai servizio in un lebbrosario. Qui conobbi un’infermiera di nome Consi, che divenne poi mia moglie. Con lei andammo a lavorare in foresta, tra gli Indios. Si trattava di un bel progetto, creato dalla chiesa brasiliana. Spiegavamo agli indios come riconoscere le malattie dei bianchi, come prevenirle e curarle.

Purtroppo i Fazenderos della zona non tolleravano la nostra presenza e, per un lungo periodo, fummo costretti a vivere con la “spada di Damocle” delle minacce di morte, rinnovate costantemente dai proprietari terrieri.

Vivere tra gli Indios fu comunque una grande esperienza ed io studiai a fondo la loro cultura.

Studiai e imparai a rispettare molto quel loro mondo.

Il rientro in Italia fu particolare. Era il 1992 e, per fortuna, si parlava tantissimo di Amazzonia. Questo mi aiutò a reintegrarmi e mi diede modo di raccontare in più occasioni le problematiche di quella lontana regione.

Io e mia moglie incontrammo circa ottantamila studenti e altre migliaia di persone nelle scuole, nelle biblioteche e nelle parrocchie. Fu un dialogo bellissimo!

Ma non bastava, per questo entrammo nel circuito del commercio Equo e Solidale, per dare un senso anche alla nostra quotidianità lavorativa.

Dopo più di vent’anni, posso dire che è stata dura… Forse ancor più in Italia che in Brasile.

In Amazzonia le difficoltà erano collegate soprattutto alla nostra stessa sopravvivenza. Qui combattiamo  in un contesto esistenziale assai difficile: il vuoto di valori che ci circonda condiziona la nostra quotidianità e ci rende più vulnerabili.

Malgrado questo continuo a nutrire “certezze di speranza” e trovo conforto da tutte quelle esperienze (come questo evento) che danno un senso al nostro credo.

 

Le cose fatte da soli sono spesso un’utopia irrealizzabile, ma se condivise prendono forza e danno coraggio!

Vi saluto con una frase che scrisse Leonardo Boff, regalandoci un suo libro.

La scrisse a noi, ma ora io la dedico a tutti voi!

A Consi e Rafael, uniti nel sogno e nella speranza

 

Raffaele Zoni

(Equo e di Più)

 

Per Informazioni:

www.equoedipiu.com

importequo.zoni@libero.it

FB: https://www.facebook.com/equoesolidalegnano/?fref=ts

Condividi... Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this page

You are donating to : Greennature Foundation

How much would you like to donate?
$10 $20 $30
Would you like to make regular donations? I would like to make donation(s)
How many times would you like this to recur? (including this payment) *
Name *
Last Name *
Email *
Phone
Address
Additional Note
paypalstripe
Loading...